Egli preparerà la via

Come Giovanni il Battista, così gli apostoli di oggi sono chiamati a preparare la via al Signore che viene.

Dal Vangelo secondo Luca (7,24-30)

Quando gli inviati di Giovanni furono partiti, Gesù si mise a parlare di Giovanni alle folle:
«Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna sbattuta dal vento? Allora, che cosa siete andati a vedere? Un uomo vestito con abiti di lusso? Ecco, quelli che portano vesti sontuose e vivono nel lusso stanno nei palazzi dei re. Ebbene, che cosa siete andati a vedere? Un profeta? Sì, io vi dico, anzi, più che un profeta. Egli è colui del quale sta scritto:
“Ecco, dinanzi a te mando il mio messaggero,
davanti a te egli preparerà la tua via”.
Io vi dico: fra i nati da donna non vi è alcuno più grande di Giovanni, ma il più piccolo nel regno di Dio è più grande di lui.
Tutto il popolo che lo ascoltava, e anche i pubblicani, ricevendo il battesimo di Giovanni, hanno riconosciuto che Dio è giusto. Ma i farisei e i dottori della Legge, non facendosi battezzare da lui, hanno reso vano il disegno di Dio su di loro».

 

 

Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Questo interrogativo ritorna per ben tre volte sulla bocca di Gesù, segnale inequivocabile di una esperienza certa e personale del suo uditorio. Essi hanno visto, ma poi cosa hanno fatto?

Gesù non attende la risposta della folla. È lui stesso a rispondere tessendo l’elogio della grandezza del Battista, che non consiste soltanto nell’austerità della sua vita e nella fortezza del suo carattere, ma anche nell’aver accolto pienamente la missione di preparare la strada al Messia. Giovanni è venuto per rendere testimonianza a un Altro, non a se stesso. Il Battista è stato un indice puntato verso il Cristo Signore. Ma gli osservatori, hanno volto lo sguardo a Colui che veniva indicato? Si sono convertiti? Hanno accettato di farsi battezzare, quale segno della conversione annunciata da Giovanni? No!

Docili all’annuncio del Battista, anche noi prepariamo la via al Signore che ci viene incontro  e con la nostra buona testimonianza di convertiti, aiutiamo i fratelli e le sorelle che abbiamo accanto a fare altrettanto per sé stessi. Il Signore viene per realizzare il disegno di Dio su ciascuno di noi.