Non andate dietro a loro!

Molti si presentano come salvatori, ma uno solo è il Salvatore e ti ha già salvato.

Dal Vangelo secondo Luca (21,5-11)

In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».

Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».

Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo».

 

 

 

Il regno della Salvezza è molto diverso dai regni di questo mondo. Esso si presenta nell’umiltà, si stabilisce nei cuori e li trasforma con una potenza grandissima, seppur nascosta a chi non crede.

Spesso desidereremmo un regno più visibile, ma è un sogno a cui dobbiamo rinunciare; l’importante è accogliere il regno in noi, nelle nostre famiglie, in ogni nostra comunità. “Guardate di non lasciarvi ingannare” ci mette in guardia Gesù da chi propone cose straordinarie e “non vi terrorizzate!“. Tutto ciò che avviene è umano, il regno di Dio è invece una realtà sovra-umana.

Quando ci sentiamo opprimere da “imperi” vari, esterni o interni a noi, ricordiamoci di avere dalla nostra parte il Re dei re e il Signore dei signori!