Un covo di ladri

L’amore di Dio non si vende né si compra. È gratis!

Dal Vangelo secondo Luca (19,45-48)

In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri».

Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.

 

 

 

L’amore di Dio non si vende né si compra. È gratis! E così Gesù caccia i mercanti dal tempio, anche dal nostro tempio che è il nostro cuore, e dalle nostre comunità.

Quando pensiamo di poter mercanteggiare con Dio, quando pensiamo che sia un potente da convincere, da manipolare, da blandire, quando riduciamo l’incontro a superstizione e la fede a moneta per ottenere ciò che vogliamo, Gesù ci caccia dal tempio.

 

 

Interroghiamoci severamente sulla nostra fede, se a volte anche noi finiamo per ridurre le nostre comunità a mercato, quando i personalismi invece di fornire talenti a servizio degli altri diventano una cassa in cui depositare i nostri guadagni. Dio non voglia che Gesù debba cacciare via anche noi!